ITA | ENG
 
 
R&D BREVETTI

Da trenta anni Utensil Tre mette a disposizione del mercato e della propria clientela particolari invenzioni e brillanti innovazioni nel settore degli utensili al diamante per la lavorazione del legno. Alcune delle innovazioni sono state brevettate e rappresentano veri e propri esempi di originalità e novità.

Capostipite dei ritrovati è sicuramente il brevetto del tamburo autocentrante (1989) nato per la regolazione assiale e radiale di utensili impiegati su macchine per la squadrabordatura: il portautensili, primo al mondo nel suo genere ha segnato il passo rivoluzionando completamente la lavorazione di squadratura del pannello. Infatti, il dispositivo in oggetto ha permesso di risolvere efficacemente le problematiche inerenti le tolleranze fra albero motore ed utensile, apportando significativi miglioramenti nelle finiture del pannello e performance degli utensili.

Basti pensare al fatto che dallo sviluppo del tamburo autocentrante è stato sviluppato successivamente il truciolatore a taglienti raggiati (Crown System) in grado di sostenere avanzamenti di lavoro fin allora inimmaginabili (oltre 60 m/min.). Va comunque detto che le invenzioni sopra menzionate sono il frutto di una forte e ferrata esperienza acquisita precedentemente nel settore degli utensili in widia, per i quali Utensil Tre era già stata promotrice di scoperte culminate nel brevetto riguardante il portautensili ad elementi componibili per il fissaggio di coltelli a profilo variabile (1987). Tale ritrovato ha permesso di migliorare la lavorazione delle cornici sagomate ovviando all’utilizzo di teste di taglio di lunghezza fissa con teste provviste di registrazione e possibilità di composizione di due o più parti taglienti e di qualsiasi dimensioni.

Firmato Utensil Tre è poi il brevetto inerente la sega circolare Slide System (1997) costituita dalla particolare conformazione dei taglienti, in particolare dalla sovrapposizione di una prima porzione di widia e da un seconda di diamante policristallino: il mix fra i due materiali ha consentito quindi di generare una speciale sega circolare in grado di incrementare la durata dei taglienti e raggiungere un livello eccellente delle finiture sul pannello. A tutt’oggi, nonostante la competizione sempre più agguerrita e la spinta maggiormente pressante verso la ricerca di invenzioni dedicate a ridurre i tempi, i costi e allo stesso momento a migliorare i risultati sulle finiture durante le lavorazioni del pannello, Utensil Tre può vantare recenti invenzioni in tal senso.


Quick Mec è il nuovo portautensili brevettato (2006) dotato di sgancio rapido meccanico, regolazione del centraggio assiale e radiale ed accoppiamento conico: dispositivo innovativo e facile all’uso, possiede il vantaggio di una regolazione micrometrica dell’eccentricità radiale fra albero motore e foro dell’utensile, un montaggio e smontaggio dell’utensile estremamente veloce rispetto ai dispositivi in commercio, infine elimina l’onerosa procedura di disallineamento dei motori durante il cambio utensile assicurando anche maggior sicurezza per l’operatore a bordo macchina.

Active Grip è invece l’ultima in ordine di tempo delle invenzioni brevettate (2008), particolare fresa concepita per la bordatura del pannello è dotata di un congegno unico ed originale che garantisce il perfetto recupero del gioco fra albero motore ed utensile. Progettata con foro cilindrico, è in grado di garantire la stessa precisione degli attacchi conici HSK con risultati superiori in termini di finitura del pannello e maggiori durate.

Innovazioni

Protezione del diamante PCD: per salvaguardare il diamante policristallino dalle scheggiature e dalla forte usura in particolari condizioni di lavoro, Utensil Tre ha introdotto un sistema di protezione dei taglienti grazie all’uso di particolari materiali molto resistenti e in grado di assorbire gli urti e le vibrazioni estremamente dannose per la vita dei taglienti.

Twin System/Turbo System: è una lama prodotta con acciai speciali ad alta resistenza e potenza adatta sia nella sezionatura di pannelli a pacchi, sia nel taglio di singoli pannelli. La sua particolare geometria permette di utilizzare un numero elevato di taglienti oltre a migliorare la performance dell’utensile in termini di prestazione generale a velocità di avanzamento molto elevate.

Double Wing: è un truciolatore a lama reversibile con settori integrali a sviluppo elicoidale per la squadratura del pannello. Un solo utensile adatto a materiali molto differenti – dal nobilitato al tamburato – che garantisce durate raddoppiate in normali condizioni di lavoro rispetto ai sistemi tradizionali in PCD o HM. Ideale anche in caso di forti asportazioni.

Frese e Punte Pantografo Linea Max: nuova concezione e design rivisitato a garanzia di eccellenti performance. Un numero superiore di placchette favorisce una frantumazione più omogenea del materiale, forti assialità definiscono un taglio più graduale e finiture eccellenti. Gamma di truciolatori compatti modelli – “V”, “K1”,”K2”, "Classic1", "Classic2", "L": nuova serie di truciolatori compatti addatti a seconda delle più svariate esigenze della clientela. Gli utensili sono stati concepiti per risolvere la stragrande maggioranze delle problematiche che si verificano durante la lavorazione di squadratura del pannello e per soddisfare differenti condizioni di lavoro, da quelle meno estreme a quelle più performanti.

Promotore della ricerca di nuove soluzioni ed invenzioni è lo staff dell’ufficio Ricerca&Sviluppo di Utensil Tre, sempre attivo e dinamico oltre che capace e competente nell’offrire al cliente le soluzioni migliori ai costi minori. L’ufficio è costituito da più sezioni tra loro omogenee e ben collegate, tra cui il Design, l’Engeering, la Pianificazione dei progetti ed il Controllo. Strumenti informatici di ultima generazione, tra cui database ad alto livello di archiviazione dati e software per la simulazione dinamica arricchiscono il valore complessivo di una struttura che a tutt’oggi rappresenta il cuore pulsante dell’intera azienda.